Vuoi comprare una bici? La Regione Lazio ti dà un contributo

bici-pieghevoleLa Regione Lazio mette a disposizione incentivi per chi acquista l'abbonamento annuale del trasporto pubblico: 150 euro per comprare una bicicletta pieghevole. Tante agevolazioni per chi si trova in condizioni di difficoltà economica. La giunta Zingaretti va incontro alle richieste sempre maggiori da parte degli utenti del servizio di trasporto pubblico, per una mobilità sostenibile e integrata con le biciclette. Un bel contributo per tutti coloro che utilizzano i mezzi pubblici e la bici per gli spostamenti quotidiani. Vi segnalo, a riguardo, l’articolo di Mauro Evangelisti,pubblicato su Il Messaggero.

A chi acquisterà l’abbonamento annuale per il trasporto pubblico la Regione offrirà un incentivo di 150 euro per comprare una bicicletta pieghevole. Detta così, tenendo conto dei problemi che treni, metro e bus ciclicamente riservano ai pendolari, questa novità presta il fianco all’ironia: se si ferma il mezzo pubblico, scendi e pedala. In realtà l’incentivo per la bici pieghevole incoraggia una buona pratica molto diffusa in altre capitali europee, ma che sta crescendo anche a Roma e nell’hinterland: abbinare alla tratta coperta dal servizio di linea pubblico il ricorso alle due ruote per la parte mancante.

Questo provvedimento è stato inserito nella delibera della giunta regionale, proposta dell’assessore ai Trasporti, Michele Civita, che ha varato anche un’altra serie di agevolazioni per gli abbonati. Teniamo conto che il costo annuale del Metrebus (che consente di utilizzare forme differenti di trasporto pubblico) varia dalle 250 euro per la tessera limitata a Roma a 688,40 per quella valida in tutto il territorio del Lazio. Ci sarà uno sconto del 30 per cento per tutti i cittadini con reddito Isee inferiore ai 25.000 euro (lo scorso anno il tetto era fissato a 23.000).

Spiegano in Regione: «Per le categorie con maggiori difficoltà socio-economiche è prevista un’ulteriore agevolazione del 20%, che porterà l’agevolazione totale al 50% della tariffa». Vengono introdotti anche sconti per le famiglie con redditi bassi: «II 20% in più per il terzo abbonamento e il 30 sull’acquisto dal quarto». Per quanto riguarda l’incentivo da 150 euro per gli abbonati che acquistano la bici pieghevole, va ricordato che per il trasporto a bordo di questo tipo di mezzo non è richiesta una tariffa supplementare.  Discorso diverso per chi, ad esempio, porta una bici di tipo normale in treno. «Dal prossimo anno, chi acquisterà l’abbonamento annuale avrà uno sconto del 50% sul nuovo abbonamento “bici in treno”, dedicato al trasporto di biciclette non pieghevoli sui treni regionali».

«Con questa importante misura – spiega il presidente Nicola Zingaretti – andiamo incontro alle sempre maggiori richieste da parte degli utenti del servizio di trasporto pubblico, di una mobilità sostenibile e integrata con le biciclette. Si tratta di un incentivo concreto per tutti coloro che utilizzano il mezzo collettivo di trasporto e per quei cittadini che, sempre di numero maggiore, utilizzano la bici per gli spostamenti quotidiani».

Nessun commento ancora

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: