Bilancio: ok al Rendiconto della Regione, Defr e ai conti del Consiglio

DSC_1020ritagliata_Buschini_e_SartoreLa commissione Bilancio, partecipazione, demanio e patrimonio e programmazione economico-finanziaria ha dato, a maggioranza, parere favorevole:

-al Rendiconto generale della Regione Lazio per l'esercizio finanziario 2013 (proposta di legge regionale n. 226);

-al conto consuntivo del Consiglio regionale per l'esercizio 2013 (proposta di deliberazione consiliare n. 30);

-al bilancio armonizzato del Consiglio 2015 - 2017 (pdc n. 37).

Nel corso della seduta è stato distribuito il parere del Consiglio delle autonomie locali, favorevole con alcune integrazioni riguardanti, tra l'altro, gli effetti della cosiddetta "legge Delrio", la stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili (Lsu), il potenziamento del trasporto pubblico locale, la norma della proposta di legge di stabilità relativa al definanziamento delle opere pubbliche interamente coperte da finanziamenti regionali non utilizzati a distanza di tre anni.

I numeri del Rendiconto generale della Regione Lazio per l'esercizio finanziario 2013, sono i seguenti:

  • le entrate accertate ammontano a 42,2 miliardi di euro;
  • le spese complessivamente impegnate ammontano a 41,7 miliardi di euro.

Il rendiconto 2013 si chiude con un disavanzo pari a 4, 97 miliardi di euro, in miglioramento rispetto al 2012. Il bilancio di previsione del Consiglio regionale per il 2015 vale circa a 59 milioni di euro. La riduzione della spesa è di circa 5 milioni di euro rispetto ai 64 milioni del preconsuntivo del 2014. 

Per ultimo l'assessore al Bilancio,Alessandra Sartore, ha illustrato il Documento di economia e finanza regionale 2015-2017 (Defr) che è stato votato dalla commissione Bilancio, il giorno seguente, sabato 20 dicembre, con parere favorevole, a maggioranza e con diversi emendamenti.

Dopo il via libera del Documento di economia e finanza regionale 2015 - Anni 2015-2017 (Defr), la commissione ha stabilito a maggioranza di rinviare all'Aula la legge di stabilità (proposta di legge n. 230) e il bilancio (pl 229) con tutti gli emendamenti depositati.

La conferenza dei capigruppo ha già stabilito la convocazione del Consiglio per lunedì 22 dicembre alle ore 12.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: