Minervini, un cittadino attivo e un politico profetico

“Ho saputo stamane con grande tristezza e rammarico della morte di Guglielmo Minervini. Guglielmo è stato prima di tutto un cittadino attivo, capace di mobilitare tante persone e, in particolare, tanti giovani, per la tutela dei diritti e la cura dei beni comuni”.  A parlare è Teresa Petrangolini, consigliere regionale del Lazio.

 

“Minervini è stato anche un intellettuale aperto e accogliente – continua -  collegato alla realtà della vita quotidiana e ai bisogni concreti delle persone. E’ stato, infine, un amministratore innovativo e profetico, primo assessore regionale alla Cittadinanza attiva in Italia, promotore di programmi di grande impatto come la valutazione civica dei servizi pubblici e ‘Bollenti spiriti’, con i quali ha animato la vita pubblica e ha favorito la partecipazione dei cittadini della sua regione”.

 

“Ho avuto l’occasione di conoscerlo e collaborare con lui e posso dire che – nel panorama così mediocre della politica italiana – Guglielmo ha lasciato una eredità importante, un patrimonio prezioso di impegno civico. Oggi questa eredità – conclude Petrangolini - è rinnovata dai tanti giovani che si sono formati e che hanno lavorato  con lui. Grazie di tutto, Guglielmo”.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: