Assistenza: il Lazio sostiene il CEM della Croce Rossa

CEMUn altro risultato importante per l’assistenza socio-sanitaria nel Lazio. Dopo 2 anni di collaborazione con la Asl Rm3, il CEM, centro di educazione motoria della Croce Rossa, ha ottenuto l’autorizzazione e l’accreditamento per una struttura storica che ha più di 60 anni e che da sempre offre un servizio fondamentale a tutta la comunità.

Un punto riferimento per tante famiglie con figli o parenti in condizioni di grave disabilità che in questi anni si sono trovate spesso in una situazione di incertezza e di timore. L’accreditamento del Cem mette fine a un’annosa vicenda e risolve definitivamente i problemi della struttura, mettendola in condizione di lavorare in modo sereno e continuativo a vantaggio dei pazienti e delle loro famiglie. 

Un percorso di collaborazione nuovo che ha l’obiettivo di migliorare ancora di più i servizi offerti:

• dopo l’accreditamento si sta già lavorando in un’ottica di qualità ed efficienza, come dimostra la nuova offerta multispecialistica dell’ambulatorio;
• i pazienti che si rivolgono al Cem sono inseriti in un percorso di presa in carico del sistema sanitario regionale, che si occupa dei loro bisogni nelle diverse fasi.

“Siamo contenti di aver risolto un altro grande tema, quello del Cem, che alcuni anni fa sembrava impossibile risolvere per problemi burocratici, amministrativi, di sede –parole del presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: a queste famiglie possiamo dire che le cose sono cambiate e sono migliorate e non devono più avere paura che i loro servizi vengano messi in discussione perché quando si dice che stiamo risolvendo i problemi significa anche cose molte concrete. Quella del Cem e quella di Salvamamme sono due storie che potevano finire male e invece stanno andando nel migliore dei modi”- ha detto ancora Zingaretti.