Moody’s premia Zingaretti: il Lazio è cambiato in meglio

“Oggi è una giornata molto importante per la nostra regione perché Moody’s che da sempre attiva il monitoraggio degli equilibri finanziari, ha trasformato da negativo a stabile la valutazione della nostra regione e i motivi sono quelli che noi abbiamo raccontato in questi mesi di uno sforzo incredibile nel risanamento finanziario della Regione e Moody’s riconosce la riduzione del disavanzo consolidato da 12,3 miliardi del 2012 ai circa 3,4 miliardi di oggi”.

Così il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, a margine dell’iniziativa del Pd al teatro Eliseo di Roma di sabato scorso.

“È migliorata la gestione della liquidità senza fare ricorso ad anticipazioni di cassa quindi Moody’s riconosce che il Lazio in questi 5 anni è cambiato radicalmente. Questa è una ennesima boccata di ossigeno per i cittadini del Lazio perché rafforza la nostra posizione riduce di molto i nostri interessi bancari e dà un colpo di fiducia a tutto il sistema per dire che le cose sono cambiate. Noi partiamo dal 2013 quando la Corte dei Conti dichiarò – ricorda – lo stato di insolvenza finanziaria della Regione ad una agenzia come Moody’s che invece afferma addirittura che il risultato passa da negativo a stabile. Io ringrazio oltre all’assessore al bilancio Alessandra Sartore tutta la squadra regionale per sono stati anni drammatici e sono contento di poter dire che questi risanamento non è solo finanza ma ha voluto dire assunzioni, treni, autobus, soldi per i servizi e per i cittadini e che lo dica Moody’s è davvero una svolta” ha concluso.

Rispondi