Torno subito: opportunità per mille ragazze e ragazzi del Lazio

tornosubitoAl via la nuova edizione di Torno subito, una bella opportunità per tanti giovani tra i 18 e i 35 anni. La Regione, infatti, investe 12 milioni di euro per far partire mille ragazzi che faranno  un’esperienza di lavoro all’estero o in un’altra regione e torneranno nel Lazio con tante competenze.

Il progetto è rivolto a universitari, laureati, studenti e diplomati “Istituti Tecnici Superiori” residenti o domiciliati nel Lazio e di età tra i 18 e i 35 anni, inoccupati o disoccupati, che finanzia esperienze integrate di studio o lavoro in Italia e all’estero.

La Regione sostiene lo sviluppo e punta sui giovani. Le risorse utilizzate torneranno nel Lazio in forma di crescita e sviluppo. Un vero e proprio investimento su un valore che è rappresentato dai ragazzi, con le loro idee, energie e competenze.
Continue reading

Furti di macchinari negli ospedali: il mio intervento a Radio1

laradioneparlaOgni settimana i furti di farmaci, attrezzature e proprietà segnalati in tutta Europa gravano su bilanci ospedalieri già provati. Ogni anno il furto di attrezzature costa agli ospedali migliaia di euro e interrompe il flusso giornaliero delle operazioni.

Recenti fatti di cronaca avvenuti negli ospedali di Roma e del Lazio hanno rilanciato il problema. Ne ho parlato stamane a LaRadioNeParla, Radio1. Sono intervenuti: Teresa Petrangolini (Consigliere Regionale del Lazio), Maria Teresa Bisogno ha intervistato Francesco Ripa di Meana (presidente Fiaso), Elio Borgonovi (docente universita’ Bocconi di Milano, direttore rivista Mecosan). 

Potete riascoltare il podcast qui.

Società regionali: il Lazio taglia

soc_regPresentato il piano di razionalizzazione delle società regionali, una vera e propria rivoluzione che consentirà di risparmiare, tagliare gli sprechi e migliorare i servizi per i cittadini. In questo modo la Regione applica la legge che impone a Regioni e enti locali di predisporre il Piano di razionalizzazione delle società e delle partecipazioni societarie. 

Risparmi e semplificazione. Nuovi risparmi, ma soprattutto partecipazioni societarie semplificate al massimo   su un numero limitato di società che operano nei settori strategici. L’obiettivo è che siano completamente autonome dal punto di vista economico e finanziario. In questo modo la Regione può anche assolvere al meglio alla sua funzione di coordinamento e programmazione.

Da 35 a 6 società. Al termine dei processi di accorpamento e di dismissione la Regione avrà solo 6 partecipazioni dirette, di cui 4 avranno un ruolo strategico nei settori del Trasporto pubblico, Mobilità, Sviluppo Economico e Sistemi informativi e funzioni amministrative. Le altre due potranno essere eventualmente dismesse al completamento delle proprie attività specifiche. 
Continue reading

Scuola: un progetto per avvicinare gli studenti alla lettura

scuolaUn progetto per avvicinare i ragazzi ai libri e alla lettura attraverso tre grandi autori delle letteratura del Novecento: Alberto Moravia, Italo Calvino e Leonardo Sciascia, tre scrittori che con la loro prolifica produzione letteraria e il loro ruolo pubblico ci hanno lasciato un patrimonio insostituibile per capire da dove veniamo.

 Il Bene e il Male. Moravia, Calvino, Sciascia coinvolge 39 scuole, 64 classi e 1.180 studenti provenienti da Roma e dal Lazio. In particolare al centro del progetto ci sono tre libri: Agostino(1945) per Moravia, Il Visconte dimezzato (1952) per Calvino e Il giorno della civetta (1961) per Sciascia. Si tratta di opere attraverso le quali passano tappe fondamentali della vita stessa: i meccanismi del diventare adulti, la piena realizzazione di sé, la lotta per la legalità.

 All’incontro di mercoledì 29 aprile alla Sala Umberto in via della Mercede a Roma partecipano la scrittrice e Assessore alla Cultura della Regione Lazio Lidia Ravera e Lorenzo Pavolini, autore radiofonico e scrittore. A leggere i passi dai tre autori sarà l’attrice Michela Cescon.

 L’iniziativa è promossa dalla Regione attraverso il Progetto ABC Arte Bellezza Cultura, nell’ambito di “Fuoriclasse” – Idee e Progetti per una scuola protagonista, in collaborazione con Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università della Regione, Roma Capitale e Associazione Fondo Alberto Moravia.

La mozione del Consiglio per abolire armi nucleari è buona politica

mozione_senzatomica“La mozione per l’abolizione delle armi nucleari approvata oggi dal Consiglio regionale del Lazio all’unanimità, con il contributo attivo e il voto di tutte le forze politiche rappresentate in aula, dimostra che esiste ancora una buona politica capace di dialogare, unire e costruire”.

A parlare è Teresa Petrangolini, consigliere regionale Pd del Lazio, prima firmataria della mozione regionale che prevede l’adesione del Consiglio regionale del Lazio alla campagna ‘Senzatomica’ per una convenzione per l’abolizione delle armi nucleari.

“A 70 anni dall’immane tragedia del lancio dei primi ordigni nucleari su  Hiroshima e Nagasaki – ricorda Petrangolini – la minaccia delle armi nucleari non appartiene al passato ma è ancora un drammatico pericolo dei nostri giorni. Per questo motivo, il Consiglio regionale del Lazio ha scelto oggi di aderire alla Campagna Senzatomica, promossa dall’Istituto buddista Soka Gakkai, che ha lo scopo di informare, sensibilizzare e dare voce alle persone rispetto all’urgenza di un mondo libero da armi nucleari”.

“Con questa mozione – spiega Petrangolini – ci rivolgiamo al Presidente Nicola Zingaretti affinché contribuisca a far sì che le Istituzioni italiane ed internazionali traducano in credibili e autorevoli azioni ufficiali il diritto ad un mondo libero dalle armi nucleari. In particolare, è cruciale che il Ministero degli Affari Esteri e il Ministero della Difesa diventino promotori in sede internazionale dell’avvio delle trattative per l’elaborazione del testo definitivo della Convenzione sull’Abolizione delle armi nucleari”.