Liste d’Attesa in Sanità … avanti piano

Liste d’Attesa in Sanità – Che i tempi di attesa per le prestazioni sanitarie siano un problema non è una novità. E’ una novità il fatto che Governo e Regioni si siano messi d”accordo per porvi rimedio e dare qualche risposta ai cittadini. L’intesa Stato Regioni per il governo delle liste d”attesa è già di qualche mese fa (ottobre 2010), ma è tra luglio e settembre 2011 che scadono tutti i termini assegnati a Regioni e Asl per adeguarsi. Per i cittadini
cambiano molte cose e si concretizzano numerose opportunità. Una piccola lista?

– potranno trovare tramite CUP (Centro Unico di Prenotazione) tutte le prestazioni di cui necessitano, perché tutte le strutture sono tenute a trasmettere le proprie “agende” con tutti i posti a disposizione; Continue reading

Veri Tagli alla Politica dal 2007

Nella terra di Gomorra il sindaco rinuncia allo stipendio per coprire la spesa sociale… veri tagli alla politica.

Singolare scelta quella del Sindaco di Piedimonte Matese in provincia di Caserta. Infatti dal 2007 Vincenzo Cappello, assieme alla Giunta e ai consiglieri, di maggioranza e di opposizione, ha deciso di rinunciare sia allo stipendio che ai rimborsi per le trasferte. In 16 persone sono riuscite a risparmiare 100.000 euro l’anno, utilizzati per assegnare borse di studio a ragazzi meno abbienti, per l’assistenza ai disabili, per farmaci costosi, per la vigilanza davanti alle scuole ed altre iniziative di carattere sociale. Cappello ci tiene a sottolineare che la decisione è stata presa molto prima dello scandalo relativo ai costi della politica e che quindi non è stato il risultato di pressioni  di una opinione pubblica disgustata dall’avidità dei politici. Continue reading

Attivismo Studentesco Internazionale

Danny, Vanessa e i ragazzi di Narino – Si tratta di un gruppo Attivismo Studentesco Internazionale di universitari di Pasto in Colombia che si sono impegnati a garantire il back office del Centro cittadino di tutela che è partito in quella città a tutela dei cittadini che si rivolgono ai servizi pubblici (acqua, elettricità, rifiuti, ecc.). Il Progetto, promosso da Cittadinanzattiva nel quadro del Programma Art delle Nazioni Unite, è finalizzato a promuovere la partecipazione civica e la tutela dei diritti nell”ambito dei servizi. Si chiama “Derechos y desarrollo” e sta avendo grande successo. Grazie all”impegno del leader del Progetto, Pedro Burbano, 3000 cittadini sono stati coinvolti in ogni quartiere per migliorare Continue reading

Il potere dei cittadini e il voto

Gli elettori contano. I cittadini e il voto contano. Contano quando devono scegliere i candidati alle primarie, contano quando vanno liberamente e serenamente a votare. Questo è il sentimento che suscita il risultato della competizione elettorale dei giorni scorsi. L”impressione che si ha è che qualcosa di profondo sia cambiato nel modo di comportarsi del corpo elettorale. Sembra più libero, meno vincolato a schemi preconcetti, così come a ordini di scuderia. C”è una continuità infatti tra quanto è avvenuto nella scelta dei candidati del centrosinistra per Milano e Napoli e quello che è emerso dai risultati delle urne. Gli elettori premiano scelte che loro stessi hanno fatto e, soprattutto, sono meno disposti del passato a firmare cambiali in bianco ai leader.

Per Berlusconi, che ha puntato tutto sul suo carisma, è una amara sconfitta, perché è la sconfitta di un modello nel quale gli elettori contano solo per darti una delega da amministrare senza di loro, quel “ghe pensi mì” a cui più nessuno sembra credere. Oggi invece pochi sono disposti a fidarsi ciecamente: i cittadini vogliono vedere, toccare, scegliere. Continue reading

Nazioni Unite e ACN

Nazioni Unite e ACN – Mentre qui in Italia stiamo lottando per garantire che tutti possano consapevolmente andare a votare il 12 e 13 giugno per i referendum, fuori dai nostri confini altri cittadini attivi, variamente organizzati, si danno da fare per garantire, come noi, l”avanzamento di pezzi di democrazia, in un progetto delle Nazioni Unite e ACN.

Forse non tutti sanno che Cittadinanzattiva sta lavorando da tempo in Colombia, nel quadro del programma Art delle Nazioni Unite (UNDP), per dare attuazione a quei principi di partecipazione civica, contenuti nella Costituzione di quel paese, molto predicati ma poco attuati. In Marocco si sta invece avviando una collaborazione con le stesse Nazioni Unite per contribuire alla costruzione di una via pacifica alla democratizzazione di una importante nazione del bacino del Mediterraneo (Approfondisci). In Messico ad Oaxaca la partecipazione civica sta diventando lo strumento per mettere mano assieme ai cittadini un corretto ciclo dei rifiuti.

In realtà molte altre cose stanno avvenendo nella nostra vecchia Europa, grazie anche all”azione di associazioni della nostra rete di Active Citizenship Network. Due esempi: in Bulgaria, a seguito di un processo partecipativo, le donne di una associazione di lotta contro i tumori sono riuscite a cambiare le norme che proteggono questo tipo di malati. In Scozia la elaborazione delle linee guida per la tecnologie e delle innovazioni da introdurre nel Servizio sanitario inglese sono state il frutto di un”ampia consultazione delle associazioni dei cittadini. Ambedue le esperienze hanno ricevuto il Premio per la partecipazione civica assegnato nel corso della V° giornata europea dei diritti dei pazienti. Continue reading